martedì 14 agosto 2012

Come mi sento...


"Quando rinunciamo ai nostri sogni
 e troviamo la pace"
 disse dopo un po' di tempo,
"abbiamo un periodo di tranquillità.
Ma i sogni morti iniziano a imputridire dentro di noi,
infestando tutto l'ambiente in cui viviamo.
Cominciamo col divenire crudeli con coloro che ci circondano
 e finiamo per dirigere questa crudeltà contro noi stessi.
Compaiono le malattie e le psicosi.
Ciò che volevamo evitare nel combattimento
 -la delusione e la sconfitta -
 diviene l'unico legato alla nostra vigliaccheria.
E un bel giorno i sogni morti e imputriditi 
rendono l'aria difficile da respirare 
e noi iniziamo a desiderare la morte 
che possa liberarci dalle nostre certezze, 
dalle nostre occupazioni 
e da quella terribile pace dei pomeriggi domenicali"
   dal Cammino di Santiago di Paulo Coelho 

....Non so più quali sono i miei sogni...
Mi sono persa...

5 commenti:

  1. non avevo mai letto questo brano...
    com'è vero!
    Purtroppo in tanti ci sentiamo così

    RispondiElimina
  2. Avrei voluto non leggerlo questo brano, mi ricorda brutti momenti e brutte sensazioni che a volte riaffiorano, ma sono convinta che a volte sia necessario perdersi per poi ritrovarsi!!! ciao un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Manu , ma dai i tuoi sogni sono la' , prorpio la' in fondo , fondo, fondo ... li hai solo accantonati ci sono state e ci sono altre priorita'.
    Ma se saprai guardare bene li ritroverai e con loro anche una nuova energia per realizzarli.
    Un grosso bacio
    Silvia

    RispondiElimina
  4. Quando subentra il caos perché ci si sente persi qualcosa ci dice che è arrivato il momento di fermarsi per ascoltare la voce dell'anima e riprendere in mano i sogni perduti. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. ...grazie di cuore da tutte! :)

    RispondiElimina